Teste di Moro

Teste di Moro

SUL vaso a forma di testa che si produce a Caltagirone aleggia una leggenda che  si svolge, durante la dominazione araba in Sicilia, intorno all’anno 1000, ed è ambientata nel quartiere arabo di Palermo “La Kalsa”.Qui viveva una bellissima fanciulla, che  segregata in casa, trascorreva le giornate coltivando e curando i fiori del suo balcone. Un giorno si trovò a passare un giovane moro che, si invaghì della sua bellezza e le dichiaro amore eterno. La fanciulla ricambio l’amore del giovane, ma quando seppe, che il moro l’avrebbe lasciata per tornare dalla moglie con i sui figli, attese la notte e gli taglio la testa durante il sonno. Ne fece della testa un vaso in cui pianto del basilico e lo mise in bella mostra sul balcone. Intanto il basilico crebbe rigoglioso e destò l’invidia degli abitanti del quartiere che, per non essere da meno, si fecero fabbricare dei vasi in terracotta a forma di “teste di Moro”.

Display: Lista / Griglia
Mostra:
Ordina per:
Powered by LBiT soluzioni informatiche
Ceramiche artistiche di Francesco Navanzino © 2017